Raikkonen domina le libere

Parte bene la Ferrari del finlandese alla ricerca di una disperata rimonta su Hamilton nelle ultime due gare del mondiale. Alle sue spalle Alonso e Massa. L'inglese è quarto

Shangai - Kimi Raikkonen è stato il migliore in entrambe le sessioni di prove libere del Gp di Cina, penultima prova del Mondiale di F1. Il finlandese della Ferrari ha fatto segnare nella prima sessione 1’37"024 e nella seconda 1’36"607. Dietro di lui, sia nella prima sia nella seconda sessione Fernando Alonso, Felipe Massa e Lewis Hamilton. Settimo e quinto tempo per Jarno Trulli, ottavo e 10/o per Giancarlo Fisichella, mentre Vitantonio Liuzzi si è dovuto accontentare del 17/o e 18/o tempo.

Raikkonen felice "È stata una buona giornata, anche se i risultati del venerdì vanno sempre presi per quello che sono, non conoscendo il lavoro svolto dai nostri avversari principali. La macchina si è dimostrata da subito ben bilanciata ma c’è ancora spazio per migliorarne il comportamento". Dopo aver ottenuto i tempi più veloci nelle due sessioni di prove libere del venerdì, Kimi Raikkonen guarda con fiducia al resto del week end del Gran Premio della Cina. "La pista era molto scivolosa -ha spiegato- ma, fortunatamente, ci sono ampie vie di fuga così eventuali errori non sono costati nulla a nessuno". "Mi aspetto una battaglia molto serrata domani", ha aggiunto il finlandese in merito alle qualifiche.

Alonso da battaglia «Mi aspetto un week end interessante e combattuto, con le quattro top-car che saranno tutte molto competitive". Lo spagnolo è fiducioso per i progressi della monoposto McLaren. "Abbiamo ottenuto tempi molto vicini - ha commentato Alonso - ed entrambe le sessioni si sono svolte senza problemi. Come al solito abbiamo lavorato sulla messa a punto nella mattinata, mentre nel pomeriggio ci siamo concentrati sulle gomme. Sarà una bella battaglia tra noi e le Ferrari" ha concluso lo spagnolo. Il compagno di team Lewis Hamilton, attuale leader del Mondiale piloti, ha chiuso con il quarto tempo le due sessioni di libere. "Tutto è filato liscio - ha detto l’inglese - e mi sono trovato bene su questo circuito, il sesto su cui non avevo mai corso. Ho completato il programma stabilito senza problemi, e la strada sembra quella giusta".