Rajoy s’arrende: «Obiettivi di bilancio fuori portata»

La Spagna non raggiungerà gli obiettivi di crescita fissati per 2012. «Presenteremo un nuovo quadro macroeconomico - ha detto ieri il premier spagnolo Mariano Rajoy - ma quello attuale dice che avremo una crescita del pil del 2,3% quest'anno, ma è evidente che non finirà così». Rajoy non ha però precisato se questo cambiamento nelle previsioni macroeconomiche avrà un impatto, e se sì quale, sul piano di risanamento dei conti pubblici. Il deficit è infatti schizzato fuori controllo verso l'alto nel 2011, toccando l'8%, e Rajoy aveva annunciato negli scorsi giorni l'intenzione di ridurlo al 4,4% entro la fine dell'anno.