Rally in Vespa. Ma guai ad andare troppo forte

Partirà da Bordighera, il prossimo 19 e 20 aprile, la prima edizione del Campionato Vespa Rally. In programma quattro tappe, le prime tre in Italia e l'ultima nel Principato di Monaco il 18 e 19 ottobre. Si tratta di tracciati, dedicati agli appassionati della «mitica» Vespa, da seguire con un road book e da percorrere con una velocità media da rispettare scrupolosamente al di sotto dei limiti imposti dal codice della strada. «Il Campionato Vespa Rally nasce dal desiderio di vivere Vespa in modo più frizzante - ha detto Gianni Aprosio del Vespa Club Riviera dei Fiori - un pizzico di competizione alla portata di tutti unita alla possibilità di godere panorami e strade normalmente fuori dai circuiti turistici classici».
La due giorni di Bordighera vedrà i circa 250 partecipanti impegnati nelle strade dell'estremo ponente ligure entroterra compreso. La prima edizione nasce dopo l'esperienza del 2007 quando era stato organizzato un numero zero di prova a Pinerolo. Dopo l'interessamento della stessa Piaggio ora si pensa già al prossimo anno con l'intenzione di disputare non più quattro ma addirittura otto tappe.
«Il Campionato Vespa Rally è aperto a chiunque possieda una Vespa, non importa cilindrata o età, e che abbia voglia di passare un week end in modo diverso e stimolante - prosegue Aprosio - Non è richiesta nessuna particolare capacità di pilotaggio ed è possibile partecipare anche ad un singolo appuntamento». Il Campionato Vespa Rally, dopo la prova ligure, si sposterà in Piemonte nel centro olimpico del Sestriere il 28 e 29 giugno, poi in Lombardia ad Erba il 20 e 21 settembre ed infine ad ottobre a Montecarlo.