Ramazzotti: «Moggi chiamò anche me»

«Moggi? Ho avuto modo di conoscerlo anch’io: voleva imporsi anche con me». Parole e musica di Eros Ramazzotti. Sì, anche il popolare cantante capitolino ha potuto, suo malgrado, constatare l’atteggiamento «accentratore» dell’ex direttore sportivo della Juventus.
A margine dell’ultima data milanese del suo tour primaverile, Ramazzotti, incalzato dai giornalisti sugli scandali calcistici nostrani, ha raccontato un episodio emblematico. «Ero stato contattato per partecipare a una trasmissione televisiva in qualità di tifoso bianconero - ricorda -. Moggi ha cominciato a telefonarmi per dirmi tutto ciò che avrei dovuto fare. Mi diceva: “Prima di tutto canti l’inno della Juve, poi fai questo e quell’altro”; a quel punto ho capito che con lui non era possibile discutere e ho smesso di rispondere al telefono».