Rame in frenata

Seduta con protagonista il petrolio che continua a macinare record sulla scia delle strozzature dal lato dell’offerta e dei timori di attentati in Arabia Saudita. Così il future del Wti si è portato in area 64 dollari al barile. Tra i metalli di base, il rame ha frenato scivolando a quota 3.550 dollari per tonnellata. In correzione l’oro con il fixing a 436,20 dollari l’oncia. Indice generale delle materie prime sempre più vicino al record storico che risale al 1980.