Il rame resta sui massimi storici

Nessuna inversione di tendenza per il rame. Anche ieri, nonostante un nuovo aumento delle scorte, i prezzi a tre mesi sono tornati a valicare quota 3.700 dollari per tonnellata. Molti operatori, tra cui fondi speculativi e previdenziali, continuano a cavalcare l'attesa di un deficit produttivo dal lato dell'offerta e ritengono possibile un nuovo primato storico oltre quota 3.725 dollari. Tra i preziosi, i buoni dati sull'economia Usa hanno sostenuto il biglietto verde e indotto l'oro a ripiegare a 444,15 dollari l'oncia.