Il rame torna a correre

Seconda seduta consecutiva in rialzo per il rame con i prezzi a tre mesi saliti a 7.811 dollari per tonnellata. A tenere banco sono i timori che l'offerta di metallo rischi di essere insufficiente a coprire la domanda, soprattutto in vista dell’autunno. In recupero anche il nichel dopo le recenti prese di beneficio. Tra i preziosi, gran balzo dell’oro che ha recuperato quanto perso nelle scorse tre settimane. Il metallo giallo spinto dalla ricoperture dei fondi ha segnato il fixing a 637,75 dollari l'oncia.