Rania «regina» dei milanesi

Anche i milanesi hanno una regina. E con la sua bellezza e il suo sorriso, li ha già conquistati tutti. Dopo l’Ambrogino d’oro, ieri a Palazzo Marino il sindaco Gabriele Albertini ha conferito la cittadinanza onoraria a Rania Al Abdullah di Giordania «Per la sua capacità di credere nel dialogo, anche contro il pessimismo indotto dalla difficile situazione che perdura in Medio Oriente nell’attuale momento storico, mostrando il volto di un Islam aperto al confronto, tollerante, con cui intrattenere relazioni di reciproco arricchimento», si legge tra le motivazioni. E la regina Rania, applaudita al suo arrivo in piazza Scala da un centinaio di milanesi, ha ringraziato la città con cui ha stretto da diversi anni una solida collaborazione: «Dicono che l’Italia sia un sogno che dura tutta la vita - ha affermato -. Il mio sogno è quello di tornare in Italia per contribuire a plasmare un futuro di pace. Il fatto stesso di conferire l’onore della cittadinanza a una donna musulmana testimonia la volontà di Milano di aprirsi al mondo».