Ranieri: «Lo scudetto? Ci siamo anche noi»

Il bianconero: «Siamo inferiori a loro però...» Mancini: «Senza sprechi avremmo dominato»

da Torino

Recrimina Roberto Mancini che ha avuto in mano la partita e si è lamentato coi suoi: «Abbiamo sprecato troppo, le più grosse occasioni le abbiamo create noi e per 3-4 volte siamo stati fermati con posizioni di fuorigioco che vorrei proprio rivedere, perché le segnalazioni dell’assistente non mi hanno convinto. D’altronde questa è la legge del calcio, se crei tanto e non chiudi le partite, puoi anche pareggiare o perdere. Mi dispiace perché meritavamo di vincere. Dovevamo essere molto cinici, con la Juve non puoi mai mollare, ci servirà di lezione». Mancini si lamenta anche per l’infortunio di Figo: «Con lui abbiamo perso palleggio e cross. Ibra si è preso con Chiellini? Cose normali, capitano tra un difensore e un attaccante».
Visibilmente soddisfatto invece Claudio Ranieri: «Ci siamo anche noi e vogliamo puntare al titolo. Siamo inferiori rispetto all’Inter e ad altre squadre, ma siamo anche destinati a crescere. Insomma vogliamo essere i rompiscatole del campionato». Vola basso Gianluigi Buffon, ma la felicità gliela si legge negli occhi: «Abbiamo dimostrato tanto carattere e orgoglio. Certo, sappiamo di non essere all’altezza dell’Inter. E poi per me questa era una partita come tutte le altre, pensavo solo a vincere contro la capolista. Sulla punizione di Chivu avevo avvisato l’arbitro di controllare la barriera e la posizione dei nerazzurri». Amareggiati capitan Zanetti e Cambiasso: «Abbiamo perso due punti», mentre Del Piero è lapidario: «L’Inter è più forte di noi, ma non di tanto».