Rapallo Caos sulle dimissioni di Solimano

«Campodonico è un sindaco di campagna inadeguato a condurre una città turistica come Rapallo». Ennesimo duro affondo in consiglio comunale nella città del Tigullio da parte dell’ex sindaco Armando Ezio Capurro che accusa l’attuale primo cittadino di inefficienza amministrativa. Questa volta a fare scatenare la polemica è stata la decisione del sindaco di far dimettere dalla carica di addetto stampa Amedeo Solimano.
Capurro da tempo chiedeva le dimissioni dell’assistente del primo cittadino. Adesso, quello che non gli sta bene è il motivo per cui Solimano è stato fatto dimissionare: «Non ci possono raccontare che se ne sia andato per problemi burocratici- continua -. Ha dovuto lasciare, a due mesi da una mia interrogazione, a causa della incompatibilità tra il ruolo di dipendente pubblico a tempo pieno e lo svolgimento di attività imprenditoriali». «Resta da chiedersi- puntualizza il consigliere comunale- del motivo per il quale un sindaco, avvocato e redattore di importanti atti notarili, abbia dimenticato le leggi sul pubblico impiego avendo fatto una nomina fiduciaria senza concorso e basata sulla conoscenza e amicizia personale di lunga data». Capurro sottolinea anche il caso dell’assessore Mario Fracchia assente da cinque sedute di consiglio.