A Rapallo il monumento ai campanari

Una lapide in memoria di tutti i campanari sarà inaugurata oggi a Rapallo. «Un evento unico in Italia» sottolinea l'Associazione Campanari Liguri, promotrice dell'evento. «L'idea nasce dal desiderio di commemorare Angelo Ferrari, decano dei Campanari, nel primo anniversario della sua scomparsa - spiega Luca Brignole, segretario del sodalizio - Insieme a Salvatore Carossino sostenne tenacemente l'installazione dell'attuale complesso di campane presenti sul campanile della Basilica dei Santi Gervasio e Protasio di Rapallo, inaugurato nel 1967. È il concerto campanario in tonalità più grave più grande della Liguria - continua - la campana maggiore pesa circa trenta quintali. Con questo gesto, fortemente voluto dal nostro socio Adriano Cinti, intendiamo abbracciare idealmente tutti i campanari che ci hanno preceduti lasciando un segno tangibile, oltre che simbolico, agli attuali e ai futuri campanari» conclude il giovane segretario. Alle 9,30 presso la Basilica dei Santi Gervasio e Protasio, si terrà la benedizione impartita dall'Arciprete Monsignor Lelio Roveta cui seguirà discorso e relazione dello storico Umberto Ricci; alle 10,00 solenne Celebrazione Eucaristica in Basilica. Alle 15,30 concerti dal campanile della Basilica e da quello del vicino Oratorio dei Bianchi.