Rapallo premia Gaspare e Zuzzurro

Un «premio alla carriera» per Gaspare e Zuzzurro i due attori comici che compiono quest’anno i loro trent’anni di attività sui palcoscenici di tutta Italia. Il Premio verrà loro consegnato qiuesta sera alle ore 21 a Villa Porticciolo dal Comune di Rapallo. Sarà il sindaco Ezio Capurro a conferire loro questo riconoscimento.
Va ricordato che i due comici iniziarono la loro carriera proprio attorno al 1974/75 alle Clarisse di Rapallo e furono, spesso, protagonisti di serate indimenticabili all’Happening uno dei locali, allora, più in vista della costa a San Martino di Rapallo. Anche per questo la città ruentina ha voluto ricordare come questi suoi «figli d’arte» hanno avviato la loro carriera iniziando da Rapallo.
La serata li vedrà protagonisti: attorno a loro saranno amici di un tempo, giornalisti, critici teatrali: insomma coloro che li hanno visti crescere e diventare sicuramente fra gli attori comici italiani più significativi e più longevi di questi trent’anni.
La coppia Zuzzurro e Gaspare nasce durante i provini della trasmissione televisiva «No stop» che segnò l’avvio del cabaret televisivo. Nel ’79 sono in tv con lo spettacolo «Volo cieco» e poi con «La sberla» altro programma di cabaret. La loro grande affermazione la ebbero però con «Drive in» fra l’84 e l’86 e nello stesso periodo portano in scena al Ciak di Milano «Ce l’ho qui la brioche» che diventerà il «tormentone» per i giovani di quegli anni.
Dall’86 in poi passano al teatro vero e ottengono continui successi con «Andy e Norman», «La strana coppia», «Letto a tre piazze». Nel 1997 al teatro Nazionale di Milano ottengono il record delle repliche (tre mesi) per lo spettacolo «Rumori fuori scena» con la regia di Marco Sciaccaluga. Insomma: trent’anni di soddisfazioni per una coppia che costituisce un esempio pressoché unico di talento multiforme che non rinuncia alla comunicazione diretta del cabaret pur avendo raggiunto le vette e le distanze del teatro comico più raffinato.