Rapina all’internet point, tre persone prese in ostaggio

Rapina da oltre trentamila euro con sequestro di persona in un internet point di via Padova. Tre banditi armati di pistola, hanno sorpreso la titolare che si trovava in compagnia della nipote e le hanno immobilizzate e imbavagliate. Stessa sorte è toccate a un cliente arrivato mentre il colpo era in corso. Le tre vittime sono riuscite a liberarsi a fatidica parecchio tempo dopo che i banditi erano scappati e dare così l’allarme.
I banditi hanno fatto irruzione ieri mattina verso le 10 al «Cairo Net International» un internt point di via Padova 90. Con ogni probabilità avevano avuto notizie certe sulla possibilità di fare un buon bottino, infatti si sono presentati in tre e tutti armati di pistola, anche se non è chiaro se le armi da fuoco fossero vere oppure riproduzioni inerti, per altro molto difficile da distinguere. I rapinatori, due sudamericani e un italiano, sono entrate all’interno del locale e hanno minacciato due donne peruviane: la titolare di 43 anni e la nipote di 26. Le donne sono state portate nel retro del negozio e costrette ad aprire la cassaforte che custodiva circa 32 mila euro in contanti. I banditi hanno arraffato i quattrini quindi hanno iniziato e legare e imbavagliare le vittime per poter poi fuggire in tutta tranquillità. Proprio in quel momento è entrato un cliente, un uomo di 67 anni, subito sorpreso e immobilizzato dai malviventi. Sotto la minaccia delle armi è stato portato nel retro, rapinato del cellulare e dei pochi contanti che custodiva in tasca, circa 40 euro, e quindi anche lui legato e imbavagliato.
I banditi sono infine fuggiti lasciando le vittime nell’incomoda posizione: Infatti sono dopo diversi minuti i tre sono riusciti a liberarsi e lanciare l’allarme.