Rapina alle poste: morto il carabiniere ferito dai banditi

Conflitto a fuoco a
Pagani, in provincia di Salerno. Trasferito all’ospedale di Nocera il sottotenente Marco
Pittone (<strong><a href="/media.pic1?ID=567" target="_blank">le immagini</a></strong>), 33 anni, è morto dopo essere stato
sottoposto a un intervento chirurgico

Salerno - Conflitto a fuoco a Pagani, in provincia di Salerno. Alcuni banditi sono entrati in un ufficio postale e a seguito di un conflitto a fuoco hanno ferito gravemente un ufficiale dei carabinieri. Trasferito all’ospedale di Nocera il sottotenente Marco Pittone, 33 anni, è morto dopo essere stato sottoposto a intervento chirurgico. Pittone aveva 33 anni, era celibe ed era di origini sarde.

Il conflitto a fuoco Il conflitto a fuoco si è verificato intorno alle ore 10.30, nell’ufficio postale di corso Ettore Padovano, nel pieno centro di Pagani. In tre hanno fatto irruzione nell’ufficio dove c’era anche il tenente Marco Pittone, comandante della tenenza di Pagani. Secondo una prima ricostruzione, è nata una colluttazione, sono stati esplosi 4-5 proiettili, uno dei quali ha raggiunto il tenente, ora sottoposto a un intervento chirurgico all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. I tre sono riusciti a scappare. Sono in corso posti di blocco e serrati controlli, in tutta la zona, da parte di carabinieri e polizia e degli elicotteri dell’elinucleo di Pontecagnano. Sul posto, oltre al comandante del reparto operativo, maggiore Francesco Merone, anche il capo della squadra mobile della questura di Salerno, Carmine Soriente.

Il racconto del testimone "Il sottotenente Pittone ha intimato di abbassare le armi ma non ha estratto la sua pistola di ordinanza perchè avrebbe messo in pericolo l’incolumità dei presenti". È la ricostruzione di quanto accaduto nell’ufficio postale di Pagani data dal generale Francesco Mottola, comandante della regione carabinieri Campania. Mottola si è immediatamente recato da Napoli a Pagani dove, in ospedale, ha appreso la notizia della morte del sottotenente. "Siamo addolorati e ci stringiamo intorno alla famiglia di Pittone", ha detto il generale Mottola.

Caccia ai malviventi Continuano a ritmo serrato le ricerche dei tre malviventi che sono riusciti a fuggire a bordo di un’auto, una Volkswagen Fox di colore nera, che è stata ritrovata dopo alcune ore tra i comuni di Castellammare di Stabia e di Torre Annunziata. Nessuna traccia, invece, dei banditi che sono ricercati in tutta la regione. Sono stati istituiti posti di blocco, un elicottero sorvola l’area in cui si sta concentrando l’attenzione degli investigatori. 

Il cordoglio di Maroni Il ministro dell’interno, Roberto Maroni, ha inviato al Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gianfrancesco Siazzu, un telegramma di cordoglio nel quale ha espresso i "sentimenti di profonda partecipazione e vicinanza per la morte del sottotenente Marco Pittone, avvenuta oggi in un conflitto a fuoco nel tentativo di sventare una rapina ai danni di un Ufficio Postale a Pagani".