Rapina al bancomat preso un brasiliano

Stava passeggiando in centro a Bresso quando è stato afferrato da dietro, colpito e obbligato a consegnare il marsupio che teneva in vita. Ma al rapinatore, un ventiduenne nato in Brasile, non è bastato. Ha obbligato la vittima a seguirlo al più vicino Bancomat per prelevare la cifra massima consentita: 250 euro. Tuttavia il ragazzo, che lo ha seguito fino alla banca, è riuscito a scappare e avvertire i carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni. Sono da poco passate le 18.30 quando il giovane, dopo aver terminato il lavoro, sta tornando a casa. All’improvviso si ritrova a terra. Su di lui, un coetaneo che gli slaccia il marsupio e inizia a frugare nel portafoglio. Trovato il Bancomat, il ladro solleva di peso la sua vittima e la obbliga a seguirlo alla vicina banca. Davanti allo sportello il ragazzo fornisce al rapinatore un codice sbagliato e, approfittando dello smarrimento di V.H. quando sullo schermo appare l’indicazione dell’errore, taglia la corda. Si rivolge ai carabinieri, che si dirigono subito a casa del brasiliano. In due ore, gli uomini dell’Arma risolvono il caso.