Rapina al parco, arrestato Superman

Etiope in manette: colpiva indossando la maglietta del supereroe

Come si fosse illuso di passare inosservato andando in giro così conciato è (e resta) un mistero. Un italiano di origine etiope che se ne va a zonzo con addosso una maglietta con la scritta «Superman» stampata a caratteri cubitali sul petto, esibendo un vistoso tatuaggio sul collo, perdipiù noto nella zona per non essere esattamente uno stinco di santo (era agli arresti domiciliari, ndr) è come un fenomeno del quartiere: qualcuno che tutti conoscono, un po’ compatiscono e dal quale girano possibilmente alla larga. Figuriamoci, quindi, se il tizio in questione, dopo essere fuggito dai domiciliari, si espone al punto da rapinare un passante. Sempre indossando quella maglietta che gli piace tanto e mostrando in tutta la sua evidenza il famoso tatuaggio, Enoc Fiorani, 28 anni, lo scorso pomeriggio, al parco Ravizza, ha minacciato un ragazzo e, dopo avergli portato via il telefonino e 50 euro, si è dileguato. Quando il giovane ha fermato una pattuglia della polizia e ha descritto il suo aggressore, i poliziotti ci hanno messo 5 minuti a trovare Enoc. Arrestato per evasione dai domiciliari e indagato per rapina.