Rapina al supermarket con l’esplosivo

I banditi fanno saltare lo sportello della cassa continua e portano via oltre 10mila euro

Esplosivo per aprire la cassa continua di un supermarket: così l’altra notte persone ignote hanno derubato il supermercato «In’s» di via Giulio Bellinzaghi (zona piazzale Maciachini). Erano da poco passate le 3.30 quando i ladri hanno usato dell’esplosivo per far «saltare» la cassa continua del supermercato e sottrarre il contante presente. Secondo i successivi rilievi degli inquirenti, i malviventi hanno fatto esplodere la cassa continua, riempiendola di acetilene, un gas estremamente instabile e che, secondo la polizia - intervenuta poi sul posto - era contenuto in una bomboletta, come già avvenuto in altri casi.
L’esplosione, infatti, è stata tanto potente che la porta blindata della cassa è stata trovata a una ventina di metri di distanza, contro un muro che si è spaccato. In frantumi anche tutti i vetri delle finestre dell’abitazione che si trova esattamente dalla parte opposta della strada e che, fortunatamente, è disabitata. Nonostante la grossa deflagrazione, infatti, non ci sono stati feriti, ma l’esplosione ha creato grossa tensione tra i residenti della via, svegliatisi tutti all’improvviso, spaventatissimi e convinti che fosse accaduto chissà cosa.
A chiamare il 113 è stata una donna che aveva sentito l’esplosione dalla propria abitazione e, un attimo dopo, dalla finestra ha visto due persone vestite con abiti scuri fuggire a bordo di un motorino. Intorno alla zona gli inquirenti hanno trovato anche alcune banconote bruciacchiate. Ingente il bottino che dai primi riscontri si aggirerebbe tra i 9 e i 10mila euro.
Non ci sono stati feriti, ma l’esplosione ha creato tensione tra i residenti. Il bottino del colpo circa 10mila euro.