Rapina in villa, Eva Henger sotto shock

(...) alle 3 nell’abitazione, situata in una zona di aperta campagna. I rapinatori, che indossavano anche guanti per non lasciare impronte, come hanno ricostruito i carabinieri, sono entrati da una finestra. Dopo essersi recati nelle camere da letto, hanno tenuto sotto controllo i due figli della Henger, che ha 34 anni, un bambino di 12 e una ragazza di 16 oltre al 37enne compagno dell’attrice.
La Henger, minacciata dal terzo rapinatore con la pistola, è stata costretta a dirigersi verso la cassaforte ma a quel punto per i banditi è scattato l’imprevisto e sono dovuti fuggire velocemente all’arrivo dei carabinieri. Gli investigatori ancora non sono riusciti a stabilire con quale mezzo si siano dileguati nella zona costellata di ville. Nel bottino dei rapinatori un collier di diamanti del valore di 20mila euro e 300 euro in contanti.
«La signora è ancora sotto choc - ha detto l’avvocato Cianci - e ha dovuto anche ricoverarsi in clinica, ora dormirà per un po’ di tempo in un albergo romano, ha bisogno di scordare la brutta avventura. I figli vivono ancora nel terrore e da allora sono seguiti da uno psicologo. Quello scarrellamento delle armi e quei volti incappucciati dei banditi li hanno traumatizzati».
A salvare la Henger, il compagno e i due ragazzi è stato l’arrivo del fratello dell’attrice, che si è insospettito che a quell’ora nella villa ci fossero alcune luci accese. Si è messo a urlare e ha chiamato immediatamente i carabinieri. I rapinatori, sempre secondo il racconto dell’avvocato Cianci, si sono accorti dell’arrivo dei militari, e sono così fuggiti.