Rapinati per pochi euro, anziani finiscono all’ospedale

Rischiare la vita per pochi spiccioli, per la facilità con la quale rapinatori pronti a tutto colpiscono anche le persone più indifese. Un allarme che suona sempre più forte nella Liguria che fa a gara a «rifiutare» sdegnata le ronde dei cittadini. Che garantisce esista già la massima sicurezza.
Lunedì sera altri due gravi episodi hanno visto come vittime persone anziane. Una donna di 77 anni è stata colta da malore dopo essere stata rapinata della borsetta da un giovane che l’ha minacciata in strada con un paio di forbici. È accaduto intorno alle 21,30 in via Isonzo. L’anziana ha raccontato agli agenti di essere stata avvicinata da uno sconosciuto che, minacciandola con le forbici, si è impossessato della borsetta contenente 60 euro e i documenti personali, allontanandosi subito dopo. La donna non ha opposto resistenza, ha assecondato le richieste del bandito, ma appena questi si è dileguato, ha subito un malore per lo choc subito. Soccorsa da alcune persone e poi dal personale del 118, è stata accompagnata all’ospedale San Martino, dove è stata trattenuta per accertamenti e poi dimessa.
Un’altra rapina violentissima ai danni di persone anziane è stata messa a segno nel Tigullio quasi contemporaneamente. Lunedì sera al supermercato Conad di Riva Trigoso, frazione di Sestri Levante, poco dopo l’orario di chiusura, intorno alle 20, due malviventi, a volto coperto e armati di coltello, si sono introdotti nel negozio e hanno intimato alla figlia dei proprietari di consegnare l’incasso. Il gestore dell’esercizio, un anziano di 71 anni, ha cercato di calmare i rapinatori ma è stato colpito al volto con un pugno. La moglie di 63 anni, intervenuta in sua difesa, è stata ferita alla mano da una coltellata.
La donna è stata portata all’ospedale di Lavagna dove le sono stati applicati alcuni punti di sutura. Allertati dall’anziano proprietario, sul posto, oltre ai militi della Croce Verde, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Sestri Levante che hanno subito istituito posti di blocco lungo le vie di accesso al comune. I malviventi, però, sono riusciti ugualmente a dileguarsi.