Rapinato due volte in una notte

Ci sono giorni in cui sarebbe meglio restare a letto a dormire. Ci sono notti in cui sarebbe meglio andarci un po’ prima. E proprio una di queste notti l’ha vissuta un giovane genovese, appena diciottenne, che in pochi minuti si è trovato per ben due volte in balìa dei rapinatori. In entrambi i casi è stato costretto a consegnare quanto aveva con sé. Particolare, quest’ultimo, che gli ha reso ancor più odiosa la seconda aggressione. Infatti il ragazzo sperava di essere riuscito a «salvare» almeno qualcosa, anzi addirittura la cosa cui forse teneva maggiormente, dopo il primo colpo.
La vicenda che ha quasi dell’incredibile è andata in scena la scorsa notte a Genova, in piazza Caricamento. Verso le 3.30 di ieri mattina il giovane stava camminando nella zona antistante il Porto Antico quando è stato avvicinato da due stranieri che lo hanno aggredito e rapinato, facendosi consegnare il telefono cellulare che aveva con sé. Dopo aver ceduto alle minacce degli aggressori, la vittima ha ripreso a camminare per dirigersi verso casa, in cuor suo contento di non aver fatto vedere ai due delinquenti anche il suo «i-pod», il lettore portatile per ascoltare musica. Neppure il tempo di accertarsi che l’apparecchietto fosse ancora nella sua tasca, che il ragazzo è stato avvicinato ancora da due stranieri. Minacciato e strattonato anche in questa occasione, il giovane ha consegnato anche l’«i-pod» prima di riuscire a tornare a casa. Sembra che gli aggressori non fossero sempre le stesse persone.