Rapinatori in manette dopo un inseguimento

Stavano fuggendo a bordo di una moto dopo aver rapinato l’agenzia di Banca Intesa in piazza Istria, sottraendo l’intero incasso, quando sono stati intercettati da una pattuglia dei carabinieri che, dopo un movimentato inseguimento, ha arrestato uno dei due rapinatori. I ladri, armati probabilmente di una pistola, dopo aver tamponato un’auto hanno abbandonato in strada la moto e hanno proseguito la fuga a piedi, fino a quando uno dei due è stato bloccato dai militari. I carabinieri hanno anche recuperato la refurtiva, ma uno di loro è rimasto ferito durante una colluttazione con il rapinatore arrestato ed è stato ricoverato all’Umberto I per una frattura del setto nasale. Il militare non è nuovo ad arresti «rocamboleschi»: appena venti giorni fa è stato protagonista di un episodio analogo in via dei Vespri Siciliani. In quell’occasione, durante una passeggiata con la moglie, libero dal servizio, ha assistito allo scippo di una donna e ha inseguito e arrestato i due ladri.