Rapinatori di Rolex traditi in ospedale

Due napoletani di 25 anni specializzati in rapine di orologi Rolex sono stati arrestati dai carabinieri. A tradirli un incidente stradale che li ha costretti al ricovero e la particolare attenzione dei sanitari che hanno notato un Rolex con cinturino rotto in loro possesso. La dinamica con cui rubavano i costosi orologi era sempre la stessa: a bordo di uno scooter individuavano le vittime nei parcheggi dei centri commerciali e le seguivano. Al primo semaforo simulavano una collisione con lo specchietto retrovisore dell’auto e, quando il malcapitato apriva lo sportello, gli afferravano il braccio strappandogli via l’orologio. L’altro pomeriggio però dopo aver compiuto un colpo ai danni di una cinquantenne, hanno avuto un incidente vero in via Aurelia Antica e sono stati trasportati al Santo Spirito. I due giovani erano entrambi in regime di semilibertà e utilizzavano documenti con false generalità per sfuggire ai controlli.