Rapinava solo donne al volante delle «500»

Una passione per le Fiat 500 guidate da donne, scelte come vittime per le sue rapine messe a segno travestito con abiti femminili: è il profilo di un quarantacinquenne romano, già arrestato nel 2000, e che venerdì scorso è tornato a colpire finendo nuovamente in manette. A bloccare l’uomo, trovato seminudo, che nel suo curriculum ha reati come furti, ricettazione e stupefacenti, sono stati gli agenti del commissariato Vescovio. L’equipaggio di una volante ha sorpreso alle 11,30 l’uomo, che dopo essersi avvicinato in piazza Amba Alagi a una 500, con al volante una donna, si impossessava della borsetta.