Rapine e scippi, cresce l’emergenza in città

È stata una festa, nonostante tutto, ieri mattina in Fiera, l’inaugurazione del Salone nautico numero 51. Si può essere più o meno soddisfatti, a seconda della preferenza a considerare il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Ma è comunque vero che l’evento ha riservato - ed è forse la prima volta nella storia della più importante (finora) rassegna mondiale delle imbarcazioni da diporto - qualcosa di più e di diverso del «solito» taglio del nastro. Basterebbe questo per sentirsi appagati. In sostanza: bando, praticamente unanime, ai discorsi ufficiali, accademici, trionfalistici, tutto latte e miele e melassa, (...)