Rapine a raffica in poche ore: presi di mira negozi e banche

Mentre il sindaco Veltroni continua a magnificare le sorti della capitale - secondo lui la «città più sicura d’Italia» - la criminalità, micro o macro, è sempre più scatenata. Nel giro di poche ore, nel pomeriggio di ieri sono state ben quattro le rapine messe a segno in vari quartieri. Presi di mira dai malviventi banche e supermercati.
Il primo colpo alle 12 circa in via delle Vigne Nuove (Bufalotta), nel supermercato Pewex. Due persone armate di pistola hanno minacciato i dipendenti facendosi consegnare i soldi in cassa. Da quantificare l’ammontare del denaro, indagano i carabinieri. Alle 12,45, a poca distanza, in piazza Monte Gennaro, tre banditi hanno messo a segno una rapina nella filiale Unicredit. Armati di pistola, hanno rinchiuso i dipendenti in una stanza e hanno portato via 10.000 euro. Del caso si occupano i carabinieri. Alle 13, invece, è stata rapinata la filiale Bnl di via Gregorio VII, dove due persone armate di taglierino hanno rubato 3.500 euro.
Un’altra filiale Unicredit è stata rapinata alle 15,30 circa in via Casilina. Due persone armate di taglierino hanno minacciato i dipendenti portandosi via 5.000 euro. Indagano gli agenti di polizia del commissariato Casilino. Un altro colpo, invece, è stato sventato dalla polizia al distributore Agip di piazza Augusto Righi. In manette, alle 14,40 circa, è finito un ventenne polacco preso mentre stava compiendo la rapina.