«Rapitrice di bimbi» ma era psicosi: nomade scarcerata

Il gip di Palermo Maria Elena Gamberini ha disposto l’immediata scarcerazione della donna romena Maria Feraru, di 45 anni, fermata dai carabinieri della Compagnia di Carini dopo le accuse di alcuni bagnanti di avere tentato di rapire un bambino di tre anni a Isola delle Femmine (Pa). Il provvedimento di scarcerazione è stato emesso dopo che una testimone, ritenuta dagli inquirenti fondamentale, ha parzialmente modificato la sua deposizione, raccontando di essersi spaventata dopo avere visto la nomade vicino al piccolo. In pratica la vicenda, secondo il gip, potrebbe legarsi alla psicosi collettiva e il pregiudizio contro gli zingari. «Ho un figlio malato di poliomielite. Non farei mai del male a un bambino», ha detto la nomade durante l’interrogatorio.