«Rapunzel» vince la corsa al top

Preparatevi a salire sulla giostra di dicembre, mese (cinematograficamente parlando) dove è più frequente passare dalle stelle alle stalle, e viceversa. Vi girerà la testa nel tentativo di stare dietro a tutti i titoli che le case di distribuzione vi proporranno. Non farete in tempo a programmarvi l’uscita serale per vedervi quella pellicola che aveva attirato la vostra attenzione che eccola soppiantata dalla nuova ondata di film del weekend successivo. Insomma, di pari passo con le spese natalizie, questo è un periodo compulsivo di mordi e fuggi nei cartelloni delle sale cinematografiche. Tutto si calmerà dopo il 17, quando le principali carte saranno in tavola e per voi si tratterà solo di trovare il tempo tra un cinepanettone, un cartoon in 3D o un fantasy. Le curiosità del resto, sono molte: come sarà il nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo? De Sica riuscirà a far ridere senza eccessive volgarità? Chi vincerà la sfida animata tra Rapunzel e Megamind? E quella fantasy tra le Cronache di Narnia e Tron? Sarà più di spessore American Life o The Tourist? Inutile protestare e far presente che in altri periodi dell’anno vige il vuoto (quasi) assoluto; è il cinema, bellezza. Prendere o lasciare.
I più visti nell’ultima settimana a Genova: 1) Rapunzel - l’intreccio della torre; 2) A Natale mi sposo; 3) Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni; 4) Harry Potter e i doni della morte; 5) L’ultimo esorcismo; 6) La donna della mia vita; 7) Jackass 3D; 8) Saw 3D; 9) Tre all’improvviso; 10) We want sex.