Una rarità: Pasqua e Pasquetta all’insegna del sole

Buone nuove per i vacanzieri e per chi teme i «ponti» festivi sotto l’acqua. Per quest’anno, ed è una novità, nella capitale e nel Lazio sarà una Pasqua e una Pasquetta all’insegna del sole e del caldo, relativamente al periodo dell’anno. L’ondata di bel tempo, partita già due giorni orsono, continuerà almeno fino a martedì. Ma ci sono possibilità che vada avanti per tutta la settimana. Questa la confortante previsione della responsabile dell’Osservatorio Meteo del Collegio Romano, Franca Mangianti, che assicura per i prossimi quattro giorni, sole e temperature primaverili, comprese (le massime) tra i 18 e i 22 gradi. Una media di tre gradi sopra la media, anche se queste anomalie termiche da effetto serra stanno diventano la norma. Un caldo molto umido, in particolare la sera, che potrebbe causare qualche problema in collina. Infine un po’ di nebbia al mattino e nel pomeriggio di lunedì. Ma «niente di preoccupante - assicura la Mangianti - la quale sottolinea che «erano un po’ di anni che non si vedeva una Pasqua così bella. L’anno scorso, ad esempio, il ponte pasquale è stato più freddo, con nuvole e pioggia».
Rassicurati quindi, tutti coloro che hanno deciso di passare Pasqua e Pasquetta all’aperto o al mare, a caccia della prima tintarella con la maggior parte degli stabilimenti balneari del litorale romano (Ostia, Fregene, Fiumicino), che hanno già comunicato la loro apertura.
Secondo, invece, il sito web Roma Meteo nella giornata di Pasqua «potrebbe verificarsi una moderata accentuazione della nuvolosità nelle ore più calde sulle zone interne dove non si esclude qualche isolata pioggia. Andrà meglio nella giornata di Pasquetta che trascorrerà soleggiata e con un aumento nei valori massimi». Niente per cui preoccuparsi, insomma.