Una rassegna pornografica sponsorizzata dal presidente in VI municipio

«Veltroni patrocina la Festa del Cinema, il VI Municipio non è da meno e finanzia la rassegna vietata ai minori di 18 anni “Sex is a pain in the ass” al cinema a luci rosse, Avorio, in zona Vigneto», dichiarano Marco Marsilio, capogruppo di An al Comune, Francesco Corsi, consigliere municipale An, e Virgilio D’Offizi, consigliere municipale Udc.
«Il ciclo di proiezioni cinematografiche dedicate ad artisti contemporanei e a esponenti della body-art era stata pubblicizzata venerdì scorso, per poche ore, nel sito istituzionale del Comune - continuano -. Ma questo tempo è bastato a suscitare proteste e indignazione da parte di numerosi cittadini che hanno contattato gli esponenti territoriali di Alleanza Nazionale e dell’Udc. Si sprecano soldi per eventi di dubbio gusto, mancava la rassegna a luci rosse». Nei prossimi giorni i consiglieri presenteranno un’interrogazione e una mozione di sfiducia per l’intera Giunta del VI Municipio. «In questo clima da basso impero che caratterizza il Campidoglio in queste settimane - sottolinea Marsilio - con il comandante dei vigili che usa permessi falsi per parcheggiare in centro e le tombe del Verano trasformate in bordelli da dipendenti Ama e Trambus, ci mancava la sponsorizzazione del Comune ad una proiezione pornografica». «Abbiamo omesso di tradurre la rassegna per evidenti ragioni di buon gusto - conclude Marsilio - ma penso che Veltroni, dopo aver tentato di coprire lo scandalo facendo rimuovere dal sito le pagine incriminate, adesso dovrebbe preoccuparsi di far rimuovere il presidente del Municipio che ha tollerato uno scandalo simile».