La rassegna «Senza fissa dimora» in scena al Teatro della Memoria

Il Teatro della Memoria, ospita, da domani, una serie di interessanti proposte teatrali inserite nell’ambito della rassegna «Senza fissa dimora 2009». Più precisamente, il 21 andrà in scena «Metal - Woyzek» di Buchner, per la regia di Jacopo Adda; giovedì e venerdì, invece, spazio a «Il re muore», di Eugéne Ionesco, coordinamento registico di Claudio Orlandini. Infine, sabato e domenica, sarà rappresentato «Tutti quelli che cadono» di Samuel Beckett, per la regia di Gaddo Bagnoli. Dal domani, al Litta, arriva «Il Gabbiano» di A. Cechov, nella versione di Martin Crimp, mentre il Derby celebra il suo omaggio al grande «Walter Valdi». Il 22, al Teatro Libero, debutta «In nome della madre» di Paolo Pierazzini, tratto dall’omonimo racconto di Erri De Luca. Il 25 e il 26, agli Arcimboldi, arriva «Shock», spettacolo di danza molto innovativo ideato e diretto da Andrea Forte, che porta i ballerini del Teatro alla Scala a interpretare i «Vizi Capitali».