Il rating degli azzurriTripla "A" per De Rossi, declassato Napolitano

Ecco i promossi e bocciati della supersfida tra Italia e Spagna, dentro e fuori il campo

Parola d'ordine, dimenticare il calcioscommesse. Di più: come dice Buffon, "imparare ad usare la propria testa e mandare al diavolo i giornalisti disfattisti", trasformando l'ignobile complotto in tanta energia positiva. E chi ci ammazza a noi? Quando l'Italia chiama, l'Italia risponde: come scrivono i tifosi di Bologna sul tricolore in tribuna, "neanche il terremoto ci spezza". Basta grane e pessimismo, parliamo finalmente di cose serie: Italia-Spagna 1-1. A ciascuno la sua valutazione.

BUFFON, 8: due grandi parate all'inizio del secondo tempo. Nessuna colpa sul gol. Salva su Torres nel finale. Ha stanziato due anni di vita per vincere l'Europeo: con la Spagna ha già speso un paio di mesi.

BONUCCI, 5: putroppo qualcuno deve pur giocare nella zona di Iniesta, il giocatore assoluto di questi Europei. Contro certi avversari il 5 è già voto alto.

DE ROSSI, 9: è difensore, è centrocampista, è consigliere spirituale dell'intera difesa. Enorme.

CHIELLINI, 6: poca poesia, molta prosa: è Chiellini.

MAGGIO, 6: ottimo il primo tempo, affannato il secondo. Gregario.

MARCHISIO, 6: grande azione all'88', si fa l'intero campo ed entra in area, ma poi crolla sfinito a terra. E' il nuovo Tardelli: però lì quello vecchio avrebbe fatto di meglio.

PIRLO, 7: ha giocato partite migliori, ma nessuno al mondo riesce come lui a mettere compagni davanti alla porta (vedi scudetto Juve). Stavolta tocca a Di Natale. Il lancio vale il prezzo del biglietto.

THIAGO MOTTA, 4: è sempre più difficile convincersi che in giro per i quartieri d'Italia non esista un italiano vero un po' più veloce di questo fabbricato all'anagrafe.

GIACCHERINI, 6: lo caricano a molla negli spogliatoi e poi lo lanciano sul campo. Finchè dura la carica, serve. Poi si spegne e sparisce.

BALOTELLI, 4: gioca solo 55', ma riesce comunque a farsi ammonire. La classe non è acqua. Due minuti prima di uscire, si divora l'occasione più bella, addormentandosi davanti a Casillas. Non solo per questo, ma anche per questo, Prandelli lo richiama in panchina: non la distrugge, è in crescita.

CASSANO, 6-: non è ancora il Cassano da sogno, è il Cassano della realtà. Di adesso, con scarsa autonomia, con alti e bassi. Crescerà andando avanti. Se andremo avanti.

DI NATALE, 7: entra al posto di Balotelli e fa subito gol. Nel finale si mangia una palla d'oro di Giovinco. La sensazione è che abbia tutto per studiare da titolare inamovibile.

GIOVINCO, 7: il bonsai rileva Cassano, in certi momenti si fa preferire.

NOCERINO, s.v.: pochi attimi alla fine per sostituire Thiago Motta. La speranza è che le parti si invertano.

ARBITRO KASSAL, 9: ci raccontiamo che gli arbitri italiani sono i migliori al mondo. Basta un ungherese per ridicolizzarli.

TELECRONACA RAI, 4,5: la coppia d'attacco Gentili-Dossena sente la partita come la finale del Mondiale. Se non li trattano con potenti dosi di bromuro non arrivano ai quarti.

NAPOLITANO, 2: ci siamo giocati anche l'Alta Carica Morale del Paese. Basta un Europeo di calcio perchè persino Napolitano, il sobrio e severo Napolitano, si lasci andare al più svaccato populismo da bar: "Vincere fa bene ai Paesi in crisi", annuncia a reti unificate. E noi che si pensava facessero meglio uno spread basso, un debito sforbiciato, una politica sana, qualche casa antisismica in più. Evidentemente Napolitano, esaurite le paternali, si gioca tutto con l'antica briscola del tifo nazionalpopolare. Così, si accomoda in tribuna e pertineggia a trent'anni di distanza. Ma non è la stessa cosa. Niente a che vedere con l'originale. Esonerato.

Commenti

moranma

Dom, 10/06/2012 - 20:38

non perdete occasione per dire caz..te, anche quando tentate di scrivere un qarticolo du sport!!

Giacinto49

Dom, 10/06/2012 - 20:41

Poche gambe, poco cuore, niente idee..... la solita (ben venga???) fortuna. Graziati almeno in tre occasioni.

sorans99

Dom, 10/06/2012 - 20:57

Dal balcone vedo l'aeroporto di Ciampino e gli Aerbus del governo. Oggi, tutti i tre stavano parcheggiati fuori l'hangar. Bene nessuno "disonorevole" in viaggio di lusso questa domenica. Ma poi, un Aerbus manca, La spiegazione? Da Polonia il straprivilegiato comunista DOC, delfino di Togliatti, inquilino del Quirinale, E volato per Polonia per assistere alla partita, e sì. Non è proprio un fiore all'occhiello del Bel Paese, avere come rappresentante della Nazione un tizio che entusiasmato applaudiva quando i carri armati sovietici sparavano sulla popolazione civile a Budapest e Praga che osavano pretendere un po' di libertà e meno tirannia sovietica.

Ritratto di limick

limick

Dom, 10/06/2012 - 21:47

Declassato anche Prandelli, far giocare Balotelli e Cassano in una partita cosi' importante vuol dire giocare un tempo 9 contro 11 e avere 1 solo cambio nella ripresa. Una mossa alla Monti, tassare l'attacco per renderlo piu' produttivo con 2 cadaveri coi nervi a fior dipelle... a confronto anche Napolitano si e' sentito giustamente sobrio... :)) anche se ha parlato come un ubriaco...

Ritratto di maurofe

maurofe

Dom, 10/06/2012 - 21:49

NAPOLITANO cerca ogni occasione per far dimenticare il suo FALLIMENTO e quello del suo pupillo MONTI........ma noi non lo dimentichiamo! Come non dimentichiamo che è sempre un COMUNISTA.......anche se adesso se ne vergogna.......

Enzolino

Dom, 10/06/2012 - 21:58

Ma quante cavolate mi tocca leggere!Ma come fate a mettere ai voti un Presidente della Republica nel contesto di una partita di calcio?E di cosa avrebbe dovuto parlare Napolitano?Certo che parlare di Spread(si scrive con la "s" maiuscola)dopo una partita della Nazionale sarebbe quanto meno un pochino imbarazzante!Certo che non vi tradite mai....mahh,beati voi...

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Dom, 10/06/2012 - 22:12

Oggi ho anche visto un asino giocare pallone. Mamma mia che deficiente. Mai asino è stato tanto asino come un certo balotelli. E questo sarebbe un fenomeno del calcio?

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 10/06/2012 - 22:12

Ma qualcuno glielo ha spiegato al Napolitano che, nel calcio, se una squadra vince, l'altra perde e che quindi non possono vincere contemporaneamente entrambe ? Per inciso: quanto è costato allo Stato il viaggio di Napolitano in Polonia, con tanto di moglie, scorta e valletti al seguito ? Non faceva più bella figura, considerato il fatto che anche i polli ormai sanno che il Quirinale costa più della corte reale d'Inghilterra, se restava a casa e devolveva la spesa risparmiata ai terremotati dell'Emilia ?

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 10/06/2012 - 22:28

Per l'articolista: non è che Di Natale si sia mangiato una palla gol di Giovinco. Nell'occasione citata il passaggio di Giovinco era semplicemente"quasi" buono ma non così preciso se non da obbligare Di Natale ad una acrobazia con la quale ha egualmente sfiorato il gol. Al suo posto, qualsiasi altro giocatore italiano avrebbe semplicemente rinunciato a tentare di colpire la palla. Francamente, dalle mie parti, non si capisce perché, ogni volta che arriva in Nazionale, Di Natale debba dimostrare di meritare il posto e, a parte la partita di oggi (unica in tanti anni), venga regolarmente schierato in tutti i ruoli tranne che il suo e in quello del portiere. E dire che basterebbe che il C.T. della nazionale visionasse qualcuno degli 80 gol realizzati da Di Natale negli ultimi 3 campionati per capire in quale zona del campo gioca e come va lanciato Di Natale. Mah ! P.S.: Un terzino-mastino come Domizzi, faceva proprio schifo alla Nazionale ?

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 10/06/2012 - 22:43

De Rossi 9 ? Ma se, in coppia con Giaccherini ha confezionato il gol di Fabregas e, una volta entrato Torres è andato a farfalle ! Ma non è che l'articolista è un tifoso romanista ?

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 10/06/2012 - 22:50

Cassano: fumoso ed impreciso come sempre. Della sua partita ricordo un mare di errori di passaggio e di palle perse a centrocampo. Giocatore inutile quando va bene, dannoso in tutti gli altri casi. Non era nemmeno da convocare.

Roberto Casnati

Dom, 10/06/2012 - 22:48

Napolitano non ha perso occasione per confermarsi quale cioccolattaio di ieri di oggi e di domani. Quando si nasce nullità nullità si rimane nonostante i trucchi napoletani. Napolitano uno zero assoluto anzi in un grafico dell'intelligenza umana sarebbe certamente un bel punto 0 (zero)

Dreamer66

Dom, 10/06/2012 - 23:28

Ma Napolitano che ci azzecca? Siete ridicoli!

Ritratto di nestore55

nestore55

Dom, 10/06/2012 - 23:22

Non ci può essere vergogna per un komunista. A proposito: farà la cresta anche su questo volo?? E.A.

Mefisto

Lun, 11/06/2012 - 00:13

Io Balotelli lo manderei a pelare patate...

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 11/06/2012 - 07:00

Ci hanno infilato nel girone PIIGS , cosi l'ha definito l'UEFA ... spagna , italia , irlanda !! veramente voleva metterci anche la grecia , poi la BCE è intervenuta ed ha optato per la croazia ... comunque non apprezzo ciò che ho scritto perchè anche RE GIORGIO ha fatto la medesima considerazione e mettermi al suo livello non mi fa certo onore !!

sarko

Lun, 11/06/2012 - 07:12

ma sti finti giornalisti li trovate tutti da rete 4 a scuola fede ? A parte il commento su Napo che in ogni caso è uno dei pochi politici rispettati all'estero e degno di rappresentare il paese tutto, ma anche il commento introduttivo alla partita è disarmante. Roba da trogloditi. Fateli studiare di più e meno lavaggi di cervello "politici" please

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 11/06/2012 - 07:13

Presente Napolitano, tra i pochi italiani in grado di sostenere un viaggio in Polonia e comunque presente con l' aiuto di mezzi statali, L' Italia ha pareggiato e con un briciolo di fortunna avrebbe potuto anche vincere: purtroppo non è successo ma per lo meno ha avviato il suo percorso europeo in modo assolutamente dignitoso: Napolitano invece alle spalli dell' italia bartaliana. dall' alto della sua carica ci ha fatto sapere che almeno il morale cresce e che tali pareggi rafforzano la volontà di dimenticare l' attentato al suo amico togliattri e la grande amica sorella germania: purtroppo non riusciamo a dimenticare il noto professpre Mario Monti: ma aui proprio non vorrebbe pensare nessuno: vedremo durante il corso di questa settimana se riuscirà a guadagnare qualche punto con le riforme richieste ricordandogli, se dovesse leggere queste righe, che la maggioranza in parlamento è sempre del PDL e della lega

gigggi

Lun, 11/06/2012 - 07:49

Che squallido articolo con interventi ancor piu' squallidi!Potremmo anche essere d'accordo sulla critica al napoletano e rispondere che un presidente che si fa le festicciuole a base di ragazzine non è che sia molto meglio...ma se se la base di tutto deve essere sempre la critica a tutto e tutti quelli diversi da me ...be' .................................

nonmi2011

Lun, 11/06/2012 - 07:55

Gatti, senza offesa. Scrivi pensierini come un ragazzo di quinta elementare neanche tanto sveglio e di calcio ne capisci quanto ne capiva la gelmini di cultura o brunetta di economia. Se poi ti metti anche a fare lo spiritoso con il presidente della repubblica (capisco che la pagnotta è pur sempre la pagnotta) sperando di prendere il posto di rame, fazzo o sallusti, devo darti una triste notizia: rispetto alla tua quinta elementare, loro possono vantare una seconda media con sufficienza quasi piena. Non è tanto, ma per scrivere su questo giornale basta e avanza.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Lun, 11/06/2012 - 11:04

Che De Rossi sia da pallone d'oro è una battuta alla Ridolini. Su Napolitano perfettamente d'accordo quasi su tutto, ma non sul voto: gli avete dato 2 punti in più. Cassano è quello di (quasi) sempre: fuffa inesistente. Bolotelli (volo 6) di certo meglio, molto meglio di Cassano (voto 4). Che la Spagna sia un mezzo bidone? Vedremo. Che Torres, un attaccante vero, sia stato inserito tardi, la nostra vera fortuna. Thiago Motta? Non so da dove arrivi anche se gioca con la maglia azzurra. Spero torni preso al paese di origine a giocare, se ce la fa, il calcio a 5. Forse ho visto un'altra partita ma, complessivamente, si è giocato male. Soprattutto noi.

Ritratto di limick

limick

Lun, 11/06/2012 - 13:17

#6 Enzolino (236) - lettore a volte la migliore figura si puo' fare... tacendo. Un altra occasione persa per il tifoso sobrio... che va in trasferta a nostre spese e spara banalita' a raffica, faceva piu' bella figura a starsene a casa tanto li onorera' come cavalieri del lavoro anche quando torneranno da eliminati al primo turno, con buona pace del suo amico Monti che voleva abolire il calcio per un paio di anni... un altra decisione efficace e immediata come quella sulla crescita.. :)) Attendo il piano 2 della squadra nazionale: il ritorno a orecchie basse all'aereoporto dopo l'ennesimo teatrino dei cadaveri che risorgono.

rossini

Lun, 11/06/2012 - 17:45

Presidente Napolitano, non tenti di scimmiottare Pertini. Quello partecipò soltanto alla finale. Ella comincia dalla partita di apertura. E poi quelli erano tempi di vacche grasse. Oggi siamo in braghe di tela. Ogni suo viaggio all'estero ci costa decine di migliaia di euro (addetti alla sicurezza, personale del suo entourage con relativi vitto, alloggio, indennità per lavoro straordinario e di trasferta ecc.). In ogni caso non ci prenda gusto! Se l'Italia dovesse arrivare in finale, le sue trasferte finiranno per costarci un patrimonio. Si guardi le partite in TV!