Ravenna e Firenze, voti a ripetizione

Secondo l’Udeur «al seggio di Firenze previsto per gli extracomunitari nessuno si è registrato e si può andare a votare a ripetizione senza controllo». L’avvocato Wylia Parente, rappresentante di lista dell’Udeur, parla di irregolarità: «Al seggio 16 non c’è stato verbale di insediamento, le schede non sono state vidimate o numerate. L’ho sottolineato sono stata aggredita verbalmente da uno scrutatore». A Ravenna Forza Italia denuncia: alcune persone hanno ammesso di aver votato più volte