«Razzismo, attenti alle parole che usate»

«Razzismo, attenti al linguaggio» è il monito del cardinale, Dionigi Tettamanzi, che cita le parole del segretario della Cei, Angelo Bagnasco: «Gli immigrati sono nostri fratelli». L’arcivescovo ha accolto migliaia di giovani per la veglia serale di preghiera in Duomo, dopo che nel pomeriggio in Sant’Ambrogio quattrocento diciottenni gli avevano consegnato la propria Regola di vita, impegni di preghiera e solidarietà. «Per i giovani non è facile uscire da se stessi, penso alla sfide del lavoro e del confronto con culture e religioni diverse».