Razzismo alla rovescia, 40mila firme per abolirlo

Forza Italia, Lista Biasotti, Alleanza nazionale e anche Udc, uniti nel raccogliere l'iniziativa referendaria promossa inizialmente dalla Lega e subito condivisa da tutta la Cdl. I consiglieri regionali di opposizione infatti, ieri hanno lanciato la campagna per un referendum contro la legge regionale che stabilisce nuove «norme per l'accoglienza e l'integrazione sociale dei cittadini stranieri immigrati». Già 10mila le firme raccolte, ma ora ne servono altre 40mila per presentare entro la fine di settembre tutta la documentazione necessaria per concludere l'iter che porterà al referendum abrogativo della legge 7 dello scorso 20 febbraio.
«Se i contenuti degli articoli rispecchiassero i principi del nome della legge, non ci sarebbe nulla da ridire - spiega Gino Garibaldi di Forza Italia (il partito ha scelto Matteo Rosso come responsabile della campagna referendaria) - Ma nei contenuti sono evidenti i tentativi di estendere diritti e privilegi anche ai clandestini». Gli fa eco il capogruppo di An, Gianni Plinio: «La norma contrasta i principi della legge nazionale, la Liguria è usata come test per la nuova e deleteria proposta di legge Amato-Ferrero». (...)