Rc auto L’aumento scatta a ottobre dopo l’ok del Consiglio provinciale

Il via libera del Consiglio provinciale alla delibera di giunta che ritocca dal 12,5 al 16% l’aliquota sull’imposta dell’Rc Auto consentirà all’Amministrazione di disporre il ritocco a partire dal prossimo ottobre. Lo spiega Palazzo Isimbardi: il sì dell’Assemblea di Palazzo Isimbardi, arrivato nell’ambito dell’approvazione della variazione di bilancio (26 milioni di euro: otto relativi all’incidenza dell’Rc Auto sull’ultimo trimestre 2011, 18 frutto di maggiori trasferimenti della Regione per il trasporto pubblico locale), produrrà, nel 2012, 32 milioni di entrate aggiuntive. L’aumento, calcolabile in 12-15 euro l’anno per le vetture di media cilindrata, risulta da inquadrare nell’ottica del provvedimento sul federalismo fiscale che riconosce alle Province la facoltà di incrementare sino al 20% l’aliquota.