Il re del Belgio accusato di un incidente mortale

Bruxelles. Un ex consigliere del principe Laurent, il colonnello Noel Vaesen, accusa in un libro il re Alberto II di essere stato responsabile 35 anni fa di un incidente mortale. La storia è rimbalzata sulle Tv e radio locali, obbligando il Palazzo a una secca smentita: «Sono tutte fantasie». Le rivelazioni del libro saranno anticipate mercoledì dal quotidiano Le Soir. I fatti sarebbero avvenuti nel maggio del 1972 a Stavelot, vicino a Liegi, nelle Ardenne. Secondo Vaesen, il re, all’epoca principe, guidando a forte velocità con l’amico Patrick Lang avrebbe sbattuto frontalmente contro un’altra auto uccidendo una coppia di tedeschi. Il colonnello Vaesen scrive che il principe Alberto cambiò il suo posto di guidatore con quello dell’amico Patrick Lang, che fu condannato a due anni per l’incidente.