Re delle t-shirt fa festa con Picasso

In esposizione al cocktail per i clienti di Giulio Falasco la collezione di Jordi Vilafranca del Castillo

Otto Picasso originali sono passati da Milano. Quattro incisioni della serie Lysistrata datata 1934, e altrettante della 347 Gravures del 1968. Opere della collezione privata di Jordi Vilafranca del Castillo, di un valore tra i 10 e i 20mila euro ciascuno.
È successo mercoledì sera, e a volerlo è stato Giulio Falasco, il «re delle magliette», proprietario di Only T-Shirt. Voleva dare una festa in città, invitando i suoi 37 clienti milanesi e un centinaio di top manager della capitale del lavoro selezionati tra i nomi riportati su «Uomini e comunicazione» una rivista di comunicazione ed economia. Voleva offrire ai suoi ospiti una serata particolare. E come è solito fare ha deciso di fare le cose in grande. Un giochetto che gli è costato, solo per avere lì i quadri, 12mila euro.
Perché? Perché il quarantenne che vende tre milioni magliette all’anno crede nel «net working», e per fare conoscenza ama organizzare serate d’eccezione.
Un personaggio fuori dalle righe, originario di Polverara, paesino in provincia di Padova, che da una ventina d’anni risiede a Milano una settimana sì e una no per tenere i contatti con i clienti, e che quando viene alloggia al Principe di Savoia, il rinomato hotel cinque stelle di piazza della Repubblica.
Suo padre faceva il bidello in una scuola elementare, lui ha cominciato come tipografo, poi come grafico, fino a quando non si è messo in proprio e ha deciso di stampare magliette con un marchio tutto suo. Un brand che ora produce tre milioni di magliette l’anno: mezzo milione con marchio proprio, e i restanti due e mezzo per le maggiori griffe mondiali.
Oggi la Only T-Shirt è solo una delle società di cui Giulio Falasco possiede partecipazioni, e nel tempo libero l’uomo gestisce anche i suoi sette incarichi in Confindustria.
E il perché per la sua serata abbia scelto la compagnia di otto opere originali firmate Pablo Picasso ce l’ha spiegato l’esperto d’arte moderna e contemporanea proprietario dei capolavori che le ha accompagnate.
«Picasso è da parecchi anni il numero uno nelle vendite mondiali, - spiega Jordi Vilafranca del Castillo - ed è allo stesso tempo Picasso la base, l’essenza dell’arte, il fondamento». «Una serata in cui si propone il profumo dell’arte - prosegue l’esperto - è la formula magica per salvarsi dalla volgarità e attrarre le persone».
Si dice che la contemplazione della bellezza allunghi la vita. Di sicuro attrae e attira le persone. E nonostante per i numerosi invitati del «re delle magliette» i Picasso fossero una sorpresa, per la stampa non lo erano.