Re Fahd ricoverato in ospedale: stato d’allerta e congedi sospesi

Re Fahd bin Abdul Aziz al Saud, monarca dell'Arabia saudita e custode delle due Sante Moschee di Mecca e Medina, 83 anni, è stato ieri ricoverato in ospedale «per esami medici», secondo quanto ha reso noto il palazzo reale con un comunicato, in cui si chiede «a Dio di aver cura di lui e del suo benessere». La notizia ha subito suscitato apprensione nel mondo degli affari a Riad e anche nei mercati finanziari internazionali, poiché l'Arabia Saudita dispone di un quarto delle riserve petrolifere mondiali.
Il ricovero di re Fahd ha fatto scattare nel regno immediate misure di sicurezza: è stato dichiarato lo stato di allerta e sono stati sospesi i congedi delle forze di sicurezza. Tuttavia, nella vita politica del Paese nulla è destinato per il momento a cambiare, poiché l'anziano sovrano è malato sin dal 1995 e da allora il Paese è guidato da uno dei suoi fratellastri, il principe ereditario Abdullah bin Abdul Aziz.
Fahd bin Abdul Aziz è stato nominato quinto re del suo Paese, il solo al mondo che prenda il nome dalla famiglia regnante, nel 1982, ma ricopriva cariche istituzionali fin dal 1953, quando era stato nominato ministro per l'Istruzione. Da allora è stato poi ministro dell'Interno e vicepremier.

Annunci

Altri articoli