Il Real del basket vuole entrare nella Nba

«Adesso aspetto solo che l’Nba approvi il progetto di aprire delle franchigie in Europa, perché il Madrid sarebbe una di quelle». Florentino Perez, dopo il trionfo nel campionato nazionale, ha le idee chiare e vuole portare il basket madrileno ai livelli più alti della sua storia. Il tecnico Boza Maljkovic ne asseconda i piani e, avendo contatti con i dirigenti della lega professionistica americana, sa che il Real Madrid è in cima alla lista dei papabili nuovi innesti europei per la Nba del 2007. Perez ha già dato mandato a un importante studio di architetti di progettare la costruzione di un nuovo stadio, che avrà una capienza di 16000 posti, che possa essere adatto ad accogliere l’Nba in Spagna. Il club sta mettendo a punto una strategia che permetterà, tramite l’ingresso di altri sponsor importanti, di avere introiti annui pari a più di 10 milioni di euro. L’approdo nel basket che conta passerà attraverso sacrifici economici, ma Perez non ha alcuna intenzione di rinunciare al suo sogno.