Real sempre forte: anche Van Nistelrooy

La squadra, per ora, è stata inserita nel tabellone, ma con riserva

Calderon, stavolta, fa sul serio. Questa sera alle 19 dal palco d’onore del Santiago Bernabeu verrà presentato il nuovo attaccante del Real Madrid targato Capello: Ruud Van Nistelrooy, olandese di 30 anni, che ha firmato ieri sera un contratto triennale con le merengues. Al Manchester United andranno 15 milioni di euro in due anni. Superata in volata la concorrenza del Bayern Monaco che nell’ultima settimana aveva provato a strappare il centravanti arancione ai madridisti. Van Nistelrooy sosterrà già oggi le visite mediche e dall’inizio della prossima settimana raggiungerà i compagni nel ritiro austriaco di Irding. Con lui anche gli altri nuovi acquisti Emerson e Cannavaro. Per i due, ieri sera è arrivata l’ufficialità: sette milioni (in tre anni) per il difensore azzurro, 16 (anche questi diluiti in tre stagioni) per il centrocampista brasiliano.
I movimenti in Italia si registrano con il contagocce. Sbloccate le incognite sul futuro, dopo le sentenze, molto dipenderà dall’evolversi della situazione in casa Juventus e Fiorentina. Soprattutto per il reparto d’attacco. Zlatan Ibrahimovic lascerà Torino. Dopo l’interessamento dell’Inter, che però ha come primo obiettivo Luca Toni (il problema è solo la differenza di prezzo), nelle ultime ore sta sondando il terreno anche il Milan, che vede nello svedese l’ispiratore ideale per Gilardino. Per il giocatore la Juve vuole 20 milioni. Sempre meno convinta, invece, la dirigenza di corso Galileo Ferraris della cessione di David Trezeguet. Il ds Secco caldeggia la soluzione del prestito per un anno, prima del rientro alla casa-base, dopo la promozione in serie A. E i bianconeri sarebbero intenzionati a scegliere Roma, anche per creare qualche problema alle milanesi in chiave scudetto. Nei prossimi giorni l’accordo tra Inter e Patrick Vieira (4,5 milioni a stagione al giocatore, 11 alla Juventus). Sul caso Buffon regna l’incertezza, anche perché il Milan non vuole forzare i tempi (come pure per Oddo). Ha invece dichiarato «fedeltà eterna alla Juve» Pavel Nedved, che dice di «voler chiudere la carriera a Torino, nonostante le offerte ricevute dall’estero». Il ceco fissa già l’obiettivo: «Tornare in serie A sarebbe come vincere la Champions». E i bianconeri tra poco inizieranno a comprare. In lista Felipe (Udinese), Almiron (Empoli) e Bonazzoli (Samp).
Novità in casa Roma previste per lunedì. Con un po’ di liquidità dalle banche, il ds Pradé chiuderà per Vucinic (8 milioni più due giovani, l’accordo). Mentre su Diarra (Lens) c’è anche il Galatasaray. La Sampdoria, invece, ha deciso di concedere altro tempo a Vieri: termine ultimo il 10 agosto. Dovrebbe rinforzarsi anche il Torino. Perso Stovini (in prova al Bolton) si pensa al centrocampo. Barone, Pizarro, Fiore e il brasiliano Ricardinho (Corinthians, costo 4 milioni), ma per lui è derby con la Juve. In attacco valida la pista Makinwa (sul nigeriano c’è anche la Lazio).
Il Chievo non cederà i suoi gioielli, Semioli e Amauri, fino a preliminari di Champions conclusi. Mentre Spinelli sta trattando la cessione del Livorno con il magnate serbo-americano Milan Mandaric, che ha 58 milioni di euro da investire (il ricavato della vendita del 50 per cento del Portsmouth).\