Realizzi sulle popolari

A Piazza Affari sono ritornati di scena i titoli bancari, in una giornata caratterizzata, sul piano mondiale, da una prevalenza di realizzi. Gli indici principali accusano una flessione dell’1,4%, con una punta fino all’1,9% per l’AllStars, in un mercato che ha accennato un timido accenno di crescita nel volume degli scambi, attestatosi ieri a 3,6 miliardi di euro. Il semestre appena concluso ha registrato scambi record, con una media giornaliera di oltre 200mila contratti per oltre 5 miliardi, mentre il volume di affari complessivo ha raggiunto 600 miliardi. Bancari ancora in evidenza, con realizzi sulle popolari, mentre le recenti modifiche dell’Iva hanno penalizzato Italease, che perde intorno al 13%. Giù anche Unicredit (meno 3,1%) e Capitalia (meno 2,2%). Positiva Fideuram, che cresce dell’8,9%, poco al disotto dell’Opa che verrà lanciata in agosto. Negativi i titoli delle assicurazioni, con l’eccezione di Cattolica, che cresce del 4,8%, nonostante la smentita di un merger con Pop.Verona e Novara. I cambiamenti nelle transazioni immobiliari hanno penalizzato Pirelli RE, che scivola oltre il 10%, seguita da Risanamento, in calo di oltre il 9%, e Beni Stabili del 10,5 per cento.