A Realnetwork un risarcimento di 761 milioni

Microsoft si è impegnata a versare a Realnetwork 761 milioni di dollari comprensivi delle partnership su musica e giochi per porre fine a tutte le controversie Antitrust ancora in piedi nel mondo. Dal 2003 Microsoft ha risolto in via amichevole le liti ancora aperte pagando 1,95 miliardi a Sun Microsystems (per condotta anticoncorrenziale), 775 milioni a Ibm, 750 a Time Warner e 536 milioni a Novell. RealNetworks, fondata da un ex dipendente Microsoft, Rob Glaser, aveva sviluppato i software per media digitali dati in licenza d’uso al colosso informatico che, poi, aveva provveduto a svilupparne altri in proprio, capaci di scaricare file musicali e video. Di qui i contrasti con l’accusa lanciata da Glaser a Microsoft di non aver dato tutte le informazioni per sviluppare software compatibili con i propri sistemi operativi.