Realtà in continua crescita e oltre 2 milioni di clienti

Una presenza che cresce in tutto il Paese, nuovi servizi per privati e famiglie e una semestrale 2006 che si annuncia in linea con l’ottimo andamento fatto registrare dal bilancio 2005. Il gruppo Banca popolare dell’Emilia Romagna anche nell’anno in corso si sta confermando come una delle realtà creditizie più dinamiche e solide del Paese, al servizio di oltre due milioni di clienti.
La rete sportelli. Nel 2006 il gruppo Bper sta portando a termine un importante piano sportelli che porterà le banche del proprio circuito a circa 1.200 dipendenze, distribuite in 16 regioni italiane. Tra le zone di nuova espansione più significativa il Veneto (Verona, Villafranca, Monselice, Peschiera del Garda), il Nord della Toscana (Lucca, Pistoia, Prato e Pisa), la costa marchigiana (Pesaro, Fano, Senigallia, San Benedetto del Tronto) e la Sicilia (in cui entro fine anno sbarcherà Banca Popolare di Crotone a Catania e Messina).
I numeri. La crescita del gruppo Bper trova riscontro nei numeri. Il bilancio consolidato di gruppo al 31 dicembre 2005 mostrava la raccolta diretta da clientela a 35,2 miliardi (più 7,1%), l’indiretta a 24,5 miliardi (più 11,52%) e impieghi verso la clientela attestati a 30,6 miliardi (più 12%). Il bilancio è stato fonte di particolare soddisfazione per glioltre 140 mila soci delle banche del gruppo (80 mila nella sola capogrupppo), grazie a un utile netto complessivo in crescita del 76,6% (a 338 milioni di euro), con un Roe del 14,22.
L’andamento positivo è confermato dai dati del primo trimestre, diffusi solo pochi giorni fa. L’utile netto è stato di 102,6 milioni di euro, che si confronta con il risultato di fine marzo 2005 (ricalcolato con i nuovi principi contabili Ias/Ifrs) pari a 85,3 milioni. L’incremento è stato del 20,36%. Vi hanno concorso in misura rilevante tutte le società del gruppo.
Divisione Consumer. Sta continuando nel 2006 lo sviluppo della Divisione Consumer, struttura di gruppo dedicata alla produzione di carte di credito e soluzioni avanzate per il credito al consumo. Nata da circa un anno, ha già iniziato il collocamento delle carte di credito Bpercard (emesse a valere sui circuiti Visa e Mastercard) presso tutte le banche del gruppo. Attualmente sono state messe a punto le versioni Classic, Gold e Revolving (per il pagamento rateale degli acquisti effettuati con carta), ma a breve il catalogo si arricchirà di altre opzioni. Tutte sono comunque caratterizzate da plafond personalizzabili, un ricco programma fidelity e una copertura assicurativa contro eventuali usi fraudolenti. Le Bpercard inoltre non prevedono commissioni per i rifornimenti di carburante.
Accordi con Ice e Sace. Sul fronte dei servizi alle imprese, nei primi mesi del 2006 sono entrate a regime le convenzioni stipulate da Bper con Ice (Istituto nazionale per il commercio estero) e Sace (Società assicurazione commercio estero). In virtù di tali accordi le aziende clienti Bper possono usufruire dei servizi Ice e Sace a supporto dei propri programmi di internazionalizzazione. Di particolare rilievo, poi, l’attività del servizio di finanza aziendale, partner specialistico per le imprese alle quali offre servizi qualificati a fronte di esigenze di finanza straordinaria e di sviluppo.