Reati fiscali Federico Falck condannato a un anno e 3 mesi

Il tribunale di Milano ha condannato Federico Falck a un anno e tre mesi di reclusione, con la pena sospesa e la non menzione, per dichiarazione infedele dei redditi. Il manager è stato anche interdetto «dagli ufffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese e dalla funzione di rappresentanza e assistenza in materia tributaria per il periodo di un anno». A Falck è stato anche vietato di contrattare con la Pubblica amministrazione per un anno, ed è stato interdetto in perpetuo dall’ufficio di componente della Commissione tributaria. I reati contestati risalgono all’ottobre 2004 e al settembre 2006. Federico Falck è succeduto al padre Alberto alla presidenza dell’omonimo gruppo. Nato nel 1949, si è laureato in ingegneria nel 1975 presso il Politecnico di Milano.