Le reazioni Il sindaco Alemanno: «Stava pagando un prezzo già alto»

«La notizia del suicidio del gioielliere Massimo Mastrolorenzi ci provoca una grande inquietudine: restiamo in attesa di conoscere i risultati dell’inchiesta per comprendere le cause di questo gesto, compiuto da una persona che già stava pagando un prezzo troppo alto per essersi difeso dalla violenza di due rapinatori». Sono le parole del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che ha rilasciato una nota ufficiale dopo aver appreso quanto accaduto nell’abitazione del commerciante. Il primo cittadino romano con ogni probabilità si riferisce al fatto che, la scorsa settimana, l’uomo era stato accusato di duplice omicidio volontario. È questo infatti il reato ipotizzato dal pm Erminio Amelio per aver ucciso nel maggio del 2003 con cinque colpi di pistola Giampaolo Giampaoli e Roberto Marai entrati nella sua gioielleria al quartiere Testaccio. Il magistrato ha contestato il reato più grave, invece che l’eccesso colposo di legittima difesa.