Le reazioni Il vicesindaco: è il far west degli immigrati

Una tragedia quotidiana, un far west metropolitano. Così il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato definisce la situazione che vive la città dopo la morte di un nordafricano in seguito alla lite scoppiata tra extracomunitari in via Padova. «Quando ci scappa il morto scatta la tragedia - dice il numero due dell’amministrazione milanese e assessore alla Sicurezza -. Proprio come era successo lo scorso 7 giugno quando un giovane era deceduto per una rissa tra sudamericani e ancora prima, il 29 marzo, quando una rissa tra nordafricani in via Lombroso si era conclusa con un morto e due feriti, tutti accoltellati. Ma a Milano le liti tra extracomunitari sono all’ordine del giorno. Basti dire che nei primi sei mesi del 2009 erano stati 84 gli stranieri coinvolti in episodi del genere, che hanno comportato 25 arresti e 23 denunce. Un far west, al quale via Padova non è rimasta immune, vista l’alta densità di stranieri. E dove la componente clandestinità gioco un ruolo tutt’altro che secondario. Quando si parla di porte spalancate a tutti, è bene mettere in conto anche questi “effetti collaterali”».