LE REAZIONI

La rivalutazione delle osservazioni presentate dai cittadini rischia di rappresentare un precedente molto preoccupante. «Non vorrei che in questo modo si iniziasse a mettere in discussione ogni singolo procedimento amministrativo, così come la serietà e la competenza di chi ha effettuato le debite valutazioni tecniche». A sollevare il dubbio è il presidente del Consiglio regionale Davide Boni che critica duramente la decisione di fermare il piano di governo del territorio.
«Revocare la delibera sul Pgt - sostiene l’esponente leghista - equivale a bloccare per almeno sei mesi la pianificazione e la conseguente attività edilizia sul territorio, ingessando totalmente il capoluogo lombardo, lanciato ormai verso Expo 2015». Eppure Pisapia e l’assessore Lucia De Cesaris hanno garantito in mille modi che su Expo non ci sarà nessun ritardo e Milano sarà pronta.