Rebecchini: «Interesse per Snam»

La Cassa depositi e prestiti si dice interessata a rilevare una partecipazione in Snam Rete Gas in caso se ne presenti l’opportunità e considera anche l’eventualità di entrare nell’azionariato delle utility locali. Lo ha detto il presidente Salvatore Rebecchini nel corso della conferenza stampa in cui è stato presentato il bilancio 2004 della Cdp, chiuso con un utile di 285,5 milioni di euro e un dividendo per azione di 0,775 euro. Cdp ha un Roe pari all’8,1%. Cdp ha nel suo portafoglio di partecipazioni il 10% circa sia di Eni sia di Enel e il 35% delle Poste. Nel corso del 2004 ha acquisito una quota di poco superiore al 10% della StMicroelectronics attraverso la partecipazione al 30,4% in ST holding NV. Rebecchini ha poi spiegato che il consiglio della Cassa ha approvato la possibilità di sottoscrivere obbligazioni emesse dagli enti locali: il mercato potenziale delle emissioni degli enti locali per il 2005 è stimato in 4 miliardi. Il presidente di Cdp ha invece escluso che si stia pensando all’incorporazione della società veicolo Infrastrutture spa, al 100% controllata dalla Cdp e attiva nel finanziamento delle opere pubbliche, in testa l’alta velocità ferroviaria. Segnali positivi sono poi giunti dall’azionista di minoranza, le Fondazioni ex bancarie, a cui fa capo il 30% di Cdp: «Posso pensare che una eventuale proposta di aumento sarà presa in considerazione con atteggiamento positivo», ha detto Luigi Roth, vice presidente della Cdp in rappresentanza delle Fondazioni.

Annunci

Altri articoli