A Recco la Befana scende giù dal campanile

Non poteva mancare la Befana, a Recco, dopo che nella cittadina, capitale enogastronomica della Liguria e luogo di simpatica accoglienza e di mille iniziative, sono arrivati stuoli di Babbi Natale ed Elfi, sia a piedi, sia a cavallo.
Ma a Recco, si è detto, la Befana non poteva arrivare come al solito a cavallo della sua vecchia scopa. Troppo banale. E a bordo di un’automobile, ancora più banale.
Ecco che allora la Pro Loco, in collaborazione con l’amministrazione comunale e la Baracchetta di Biagio - il regno della focaccia col formaggio e della torta di riso «interpretate» da quel santo diavolo di Biagio Palombo e compagnia - ha pensato e realizzato di fare arrivare la Befana in modo a dir poco originale: venerdì, infatti, dalle ore 15, sul Lungomare di Levante, la simpatica vecchietta apportatrice di doni e carboni (dolci) arriverà calandosi dal campanile della Chiesa dei Frati di San Michele.
Non basta: per festeggiare degnamente l’arrivo tanto originale della Befana, il grande Biagio non poteva che predisporre al meglio per un lauto banchetto, a base di focaccette dolci, vin brulé e cioccolata calda per tutti.
Infine, anche il Luna Park si è associato volentieri, e ha deciso di offrire calzette a sorpresa per i bambini.