Recco in festa per la Madonna del Suffragio

Questa sera alle 19.30 i banchetti con le storiche focaccette, alle 21 la Filarmonica in concerto al santuario Nostra Signora

Franco Crosiglia

Il primo atto si è svolto sabato 27 agosto con l’ingresso dell’Arca della Madonna nel santuario di Nostra Signora del Suffragio a Recco. La chiesa era gremita, a testimonianza della devozione dei recchelini per la loro patrona (anche se per la Chiesa il patrono «vero» è San Giovanni Bono). Ma è a partire da oggi che prenderanno il via a Recco i festeggiamenti veri e propri per celebrare la nascita di Maria. Festeggiamenti che hanno reso famosa la cittadina del golfo Paradiso per i suoi spettacolari fuochi d’artificio. Si tratta di una vera e propria competizione tra gli storici quartieri cittadini (Bastia, Collodari, Liceto, Ponte, San Martino, Spiaggia e Verzemma) nella quale per due giorni (domani e giovedì) si confronteranno i maggiori pirotecnici italiani.
Un programma di appuntamenti che vede l’alternarsi di eventi religiosi e civili. Senza dimenticare, però, il significato religioso della sagra, come spiega Carlo Guglieri del Comitato permanente quartieri: «Noi tutti lavoriamo per devozione. Fare un lavoro così enorme e con centinaia di volontari per uno scopo economico non avrebbe senso. Non si tratta di guadagnare perché ognuno già lavora nel proprio». Una devozione che avrà uno dei suoi momenti più importanti con la Messa dell’alba di giovedì alle 4,30, preceduta dalla sparata di «mascoli liguri» (i tradizionali cilindri di ferro caricati di polvere nera) sul greto del torrente alle 3,30. Alle 11 dello stesso giorno ci sarà la Messa solenne che verrà celebrata da Monsignor Angelo Bagnasco, Ordinario militare, alla quale saranno presenti - spiega Don Lupo, parroco di Megli - rappresentanti del santuario di Nostra Signora di Benidorm, in Spagna, che venerano anch’essi la stessa Madonna del Suffragio. Alla sera (ore 20) si svolgerà la processione che partendo dal Santuario si snoderà lungo le vie cittadine. I vari quartieri saluteranno con sparate di mascoli il passaggio dell’Arca della Madonna portata a spalle dai recchelini e delle associazioni sportive di Recco. Mentre i cristezanti seguiranno portando in crocco (la speciale imbracatura allacciata alle spalle) giganteschi Crocefissi. Chiuderà il 181° anniversario dell’incoronazione della Madonna del Suffragio la messa di Ringraziamento di venerdì alle 19.
Altrettanto ricco il programma di intrattenimenti che inizierà oggi con l’apertura (alle 19.30) degli stand gastronomici e il concerto della Filarmonica di Recco (alle 21). Mentre lo spettacolo pirotecnico avrà inizio domani. Il primo a esibirsi sarà alle 23 il quartiere Bastia coi fuochi creati da Bartolomeo Bruscella di Bari. Seguiranno il palermitano Lorenzo La Rosa per quartiere Ponte e Aniello Boccia per Collodari. Giovedì sera sarà la volta dei quartieri Liceto, San Martino e Spiaggia (coi fuochi organizzati rispettivamente da Ugo lieto di Napoli, dai fratelli Ferraro di Mondragone e dai fratelli Scudo di Napoli). Mentre il recchelino Carlo Ferreccio organizzerà dei fuochi a giorno per il quartiere Verzemma alle 13.
Per l’occasione le ferrovie hanno organizzato corse straordinarie sia domani (alle 24,37 per Genova e alle 24,50 per Sestri levante), sia giovedì (alle 19,25 partirà un treno da Savona per Recco, mentre per il rientro si potranno prendere i treni delle 24,37 per Genova e delle 24,50 per La Spezia). Mentre per una visione dal mare dello spettacolo pirotecnico la società Golfo Paradiso ha organizzato battelli con partenza da Pegli, Porto Antico, Nervi e Camogli.